Dalla consegna della Lettera Pastorale Per una Chiesa in cammino.

La Lettera pastorale è intitolata Per una Chiesa in cammino. Un camminare che non pretende di svolgersi secondo programmi (ecclesiali o pastorali) assolutamente precisi, subito definiti in ogni dettaglio.
Qualche volta sento esprimere questa esigenza, per certi aspetti comprensibile; ma non basta qualche iniziativa nuova o qualche revisione delle attività pastorali consuete, per andare verso un nuovo modello di Chiesa, o verso una Chiesa più missionaria, come ci chiede Francesco.
Il Papa ci ha invitati, nel suo intervento al Convegno ecclesiale di Firenze, a non mettere tutta la nostra fiducia «nelle strutture, nelle organizzazioni, nelle pianificazioni perfette perché astratte».
L’epoca di grandi cambiamenti che stiamo vivendo deve farci sentire come Abramo che si lascia condurre dal Signore verso una terra che ancora non conosce.
Per questo l’«avvio di processi» (è anche questa un’indicazione di papa Francesco) dice che vogliamo iniziare da alcune piccole iniziative o riforme, che ci aprano però a cambiamenti più profondi, a conversioni di mentalità e di stile, che giungano a modificare in senso decisamente più evangelico la nostra vita e il volto della nostra Chiesa.
Disponibili sempre a verificare, ed eventualmente a correggere, a perfezionare.

Per una Chiesa in cammino.
(Lettera pastorale, 2018 - Gianfranco Agostino Gardin, vescovo di Treviso)

Lettera di don Federico alla comunità in occasione del suo ingresso a Frescada

«Non possiamo fare grandi cose su questa terra, solo piccole cose con grande amore». (S. Teresa di Calcutta)

Carissimi amici-parrocchiani di Frescada, a qualche giorno dalla presentazione alla comunità cristiana rivolgo a Voi un cordiale e fraterno saluto e Vi invito innanzitutto a ringraziare con me il Signore per il dono del ministero sacerdotale e per il nuovo servizio nella Chiesa che mi chiede di vivere proprio con Voi e per Voi. Appena dopo due anni di servizio come amministratore parrocchiale a Conscio, il Buon Pastore mi offre ora la possibilità di continuare a fare «solo piccole cose ma con grande amore» tra Voi. Per questo sono fiducioso che il Signore non mancherà di accompagnarci ed aiutarci tutti in questa nuova partenza, ad intensificare e ad irrobustire quella comunione che sola esprime la qualità del nostro essere autentici discepoli di Gesù.

Per quanto finora ho potuto conoscere grazie a don Tiziano, al quale auguriamo un proficuo ministero a Torreselle e Levada di Piombino Dese, e ad altri operatori pastorali, ai quali esprimo fin da ora riconoscenza e gratitudine, so di arrivare in una comunità cristiana viva con molte potenzialità e risorse; per questo vengo con molta semplicità e nello stesso tempo con la viva attesa di poterVi conoscere di persona e con il grande desiderio di continuare insieme il bel cammino che avete compiuto sicuri che come ricorda efficacemente il beato Charles de Foucault: «Tutto quello che non ci conduce a conoscere e a servire meglio Dio, è tempo perso!».

Carissimi amici-parrocchiani, ci sta davanti un bel cammino! Con questa gioia nel cuore e la grande generosità di cui spero di essere contagiato, concludo chiedendo a ciascuno di affidarci gli uni gli altri al nostro Patrono san Giovanni Battista. Io desidero continuare a ripetere una preghiera di sant’Aelredo di Rievaulx, che ho imparato negli anni di servizio in seminario «Signore, poiché hai dato loro questa guida cieca che sono io, questo dottore ignorante che sono io, questo capo senza sapere che sono io, guida tu stesso colui che hai voluto come guida. Se non per me, fallo per loro».

Arrivederci, a presto.

Vostro, don Federico.
Frescada, 2 ottobre 2016

Partecipazione attiva alla vita della comunità

Catechesi

La catechesi porta a scoprire e vivere la chiesa come realtà di comunione, come sacramento di amore e di salvezza per tutti gli uomini.

Sacramenti

Battesimi, Comunione, Cresima, Matrimoni e Anniversari, Funerali

Patorale Giovanile

 Numerose sono le attività, durante tutto l’anno, che coinvolgono i ragazzi e i giovani della comunità: Scout, Gruppo Giovani, Campiscuola, Grest.

Consigli Pastorali

I consigli pastorali della parrocchia sono gli organismi di partecipazione e corresponsabilità tramite i quali i fedeli hanno il compito di aiutare il parroco nella guida della comunità pastorale

Caritas Parrocchiale

Il Centro di Ascolto, come luogo di ascolto e accoglienza, ha il compito di non restare in silenzio, ma di riportare alla comunità le situazioni che incontra

Sagra San Giovanni

La comunità festeggia il patrono San Giovanni Battista, nelle giornate di fine giugno ed è l’occasione per stare insieme e fare festa